X
Nome
E-Mail
Oggetto
limite : 

Rinite Allergica

Rinite Allergica

Rinite Allergica, cause, sintomi e diagnosi

La rinite allergica, è una patologia a carico del tratto respiratorio ricorrente ed infiammatoria. Caratteristica della rinite allergica è il suo presentarsi ciclicamente seguendo le stagioni. Solitamente il primo esordio avviene in adolescenza o prima età adulta, anche se non sono rari esordi più tardivi. 

Cosa è la Rinite Allergica?

Le vie respiratorie sono costantemente a contatto con diversi antigeni presenti nell'aria che respiriamo, queste sono molecole riconosciute dal nostro sistema immunitario come dannose o pericolose. Quando l'organismo entra in contatto con un antigene  si innesca una reazione di risposta immunitaria del nostro corpo che, produrrà anticorpi per contrastare l'attacco. Se il nostro organismo è eccessivamente reattivo, produrrà una risposta immunitaria esagerata con produzione di istamina. Questa attivazione è responsabile dell'aumento del muco nasale, del prurito, degli starnuti  e talvolta, di asma bronchiale. 

La rinite allergica può essere:

  • Rinite cronica: la risposta immunitaria viene prodotta dopo esposizione a muffe, peli di animale acari della polvere. Il soggetto manifesta i sintomi allergici solo se esposto agli allergeni.
  • Rinite allergica stagionale: la risposta dell'organismo avviene in seguito al contatto con i pollini, pertanto avrà carattere periodico e ciclico, al presentarsi dell'allergene.

 

I sintomi della Rinite Allergica

  1. incapacità di percepire gli odori
  2. starnuti seriali e frequenti
  3. prurito al naso, agli occhi, al palato
  4. prutito oculare e congiuntivite
  5. mal di testa
  6. occhi rossi
  7. ostruzione nasale
  8. difficoltà a dormire
  9. secrezioni nasali abbondanti

Questo tipo di sintomi si manifestano ciclicamente nel soggetto allergico, o possono essere riconducibili a dei fattori scatenanti (esposizione a peli, polvere, polline).

 

Diagnosi Rinite Allergica

Per diagnosticare una rinite allergica, non è sufficiente presentare i sintomi precedenti; si vede necessario verificare il grado di allergia e la sostanza specifica cui l'organismo è sensibile 
I test più comunemente utilizzati a tale scopo sono il prist ed il rast test ed il prick test.

  • Prist Test (Test di Radio-Immuno-Assorbimento su Carta): consiste in un prelievo di sangue in cui verranno analizzate le IgE (immunoglobuline E), anticorpi che in caso di allergia risulteranno in numero maggiore.
  • Rast Test (Test di Radio-Allergo-Assorbimento): consiste in un prelievo di sangue in cui si misurano le Ige specifiche verso un determinato allergene. 
  • Prick Test: E’ un test di tipo cutaneo dove alcune gocce di allergene vengono posizionate sulla pelle, successivamente lievemente scalfita per permettere all’allergene di entrare in profondità. Dopo circa 15-20 minuti si valuta l’eventuale reazione cutanea prodotta.

 

Trattamenti Rinite Allergica

Fra le prime cose da fare vi è l'eliminazione degli allergeni, o la riduzione all'esposizione a questi, in special modo durante la fase acuta.

Le terapie farmacologiche attuali, forniscono valide soluzioni per fronteggiare la rinite allergica:

  1. Antistaminici orali: aiutano a contrastare sintomi allergici bloccando l’azione dell’istamina, responsabile della manifestazione allergica.
  2. Decongestionanti: Liberano il naso agendo da vasocostrittori delle vie nasali
  3. Farmaci combinati: sono composti da antistaminici e decongestionanti. 
  4. Immunoterapia: esiste un “vaccino” che mira ad esporre gradualmente l’organismo all’allergene rendendolo immune. Questo tipo di trattamento prevede una tempistica piuttosto lunga, circa 5 anni.

Farmaci utili

Farmaci utili

Sintomi associati

Sintomi associati

Può interessarti...

Può interessarti...

Malattie associate

Malattie associate

Vedi Commenti

Lascia un Commento
X
Titolo
Età
Sesso
Nome