X
Nome
E-Mail
Oggetto
limite : 

Terapia del Dolore

Terapia del Dolore

Quando il dolore è cronico

Il dolore è necessario e funzionale per il nostro corpo per allertarci che qualcosa non va. Ma quando il dolore persiste e si cronicizza, e la sua causa non è risolvibile altrimenti, entra in gioco la terapia del dolore.

Il Dolore, Che Cos'è

E' un meccanismo necessario al nostro organismo per comunicare che c'è un problema. L'International Association of the Study of Pain definisce il dolore come "un'esperienza sensoriale ed emozionale spiacevole associata a danno tessutale, in atto o potenziale, o descritta in termini di danno"; viene da se' dunque, che il dolore ha una duplice componente. La nocicezione, la parte di percezione del dolore si occupa di inviare al sistema nervoso centrale gli stimoli sensoriali potenzialmente dannosi per il corpo. Successivamente il dato viene elaborato a livello esperenziale, in funzione di quello che è il nostro stato psichico in quel momento, a che tipo di attribuzione diamo al dolore. Il dolore è essenziale, rappresenta una difesa adattiva, ci permette di evitare di mettere a repentaglio la nostra vita, dando il giusto peso ad un danno fisico.

 

Quando il Dolore è Cronico

Se persiste, se il dolore si cronicizza e si automantiene nel tempo è considerato dolore cronico.  A differenza del dolore acuto che è sintomo fisiologico di una malattia, il dolore cronico è considerabile esso stesso la malattia per le caratteristiche con cui si manifesta. Diverse ricerche dimostrano che nel nostro paese circa 15 milioni di persone rientrano nei "malati di dolore cronico".  Chi soffre di questa condizione ha conseguenze invalidanti sia dal punto di vista fisoco che psicologico che di qualità della vita.

 

Classificazione del Dolore Cronico

Quando il dolore è legato ad un danno dei tessuti viene definito dolore nocicettivo, se legato a disfunzioni del sistema nervoso centrale è invece definito di tipo neuropatico, infine è psicosomatico (idiopatico)se dipendente da connotati psicologici. 

 

  • DOLORE NOROCETTIVO: Risposta ad un impulso esterno, si manifesta come sensazione di calore, rossore e gongiore. Può avere origine muscolare o meccanica compressiva.
    • infezione
    • traumi
    • artrite
    • interventi chirurgici
  • DOLORE NEUROPATICO: danno o disfunzione al sistema nervoso, si manifesta con sensazione di freddo ed intorpidimento della parte dolente
  • DOLORE IDIOPATICO: Duranta ed intensità non sono classificabili, non è riscontrabile una causa organica.
    • ansia
    • stress
    • depressione

Patologie che Potrebbero Causare Dolore Cronico:

  • artrosi reumatoide
  • artrite reumatoide
  • cancro
  • fuoco di Sant'Antonio (Herpes Zoster)
  • angina pectoris
  • cefalea
  • emicrania
  • post intervento chirurgico
  • sindrome dell'arto fantasma
  • lombalgie
  • sindromi da dolori muscolari
  • nevralgia del trigemino
  • neuropatia diabetica
  • cervicalgie

 

Terapia del Dolore: l'Algologia

L'algologia, è la scienza medica che si occupa del dolore, è la specialità medica che studia quali sono le cause del dolore cronico e mette a disposizione dei pazienti terapie specifiche per diminuire considerevolmente o eliminare definitivamente il dolore. Solitamente gli algologi sono anestesisti-rianimatori che si sono specializzati nella diagnosi e nel trattamento del dolore cronico, nel corso della prima visita, questi specialisti medici raccoglieranno tutte le informazioni cliniche riguardo allo stato di salute generale del paziente (anamnsesi), sarà quindi utile che il medico algologo abbia a disposizione tutta la storia medica, le cartelle cliniche, i referti degli esami, che tipo di terapia farmacologica si segue. Talvolta è possibile che sia necessario eseguire ulteriori accertamenti richiesti dall'algologo per compleatre il quadro clinico specifico.

E' preferibile che nel trattamento del dolore cronico ci sia un approccio di tipo multidisciplinare con interventi sia farmacologici che non.  Gli obiettivi finali di un trattamento di terapia del dolore sono finalizzati al miglioramento della funzionalità fisica del paziente, il recupero delle attività fisiche accantonate per via del dolore, la riduzione o la eliminazione totale del dolore, il miglioramento della qualità del sonno, il fornire strategie efficaci per affrontare il dolore da un punto di vista psicologico (strategie di coping), la riduzione dell'ansia e, di conseguenza, il poter tornare ad avere una vita quotidiana normale libera dal dolore.

 

In Cosa Consiste la Terapia del Dolore

Come dicevamo pocanzi, la terapia del dolore non è una mera prescrizione di farmaci antidolorifici, bensì un approccio multimodale che vede coinvolti diversi tipi di approcci col fine ultimo di migliorare significativamente la qualità di vita del paziente affetto da dolore cronico. Detto ciò, è indispensabile assumere una terapia farmacologica, cercando di perseguire sempre dei principi base per una terapia il meno invasiva possibile, con il minor numero di effetti indesiderati, più affine al paziente e meno dispendiosa in termini economici. 

 

Farmaci Usati Per Trattare il Dolore Cronico:

  • Farmaci Antinfiammatori non Steroidei (FANS) 
  • Paracetamolo (principio attivo con attività analgesica, antipiretica e una debole attività antinfiammatoria)
  • Oppiodi (metadone, fentanil, buprenorfina, ossicodone, idromorfone, morfina...)
  • Farmaci Adiuvati (anticonvulsivanti, antidepressivi, benzodiazepine, anestetici locali, corticosteroidi,  neurolettici, psicostimolanti, antistaminici, rilassanti neuromuscolari, bifosfonati, anticolinergici...)

 

Cosa Prevede il Trattamento non Farmacologico

  • Neuroablazione (aboliscono la trasmissione dell’impulso nocicettivo)
  • Terapia cognitivo comportamentale (miglioramento del tono dell'umore e acquisizione di nuove strategie di problemsolving)
  • Radioterapia
  • Agopuntura
  • Fisioterapia riabilitativa

L'approccio terapeutico migliore come dicevamo è di tipo multimodale, associare ad esempio trattamenti di agopuntara, terapia farmacologica e terapia psicologia. La terapia sarà diversificata in funzione della tipologia di dolore; quello di tipo nocicettivo ad esempio, può essere trattato efficacemente con l'utilizzo dei FANS. Sulla base delle valutazioni effettuate, il medico specialista in terapia del dolore procederà con la prescrizione di una terapia ad hoc il più possibile personalizzata e multidisciplinare.

Malattie associate

Sintomi associati

Può interessarti...

Può interessarti...

Farmaci utili

Farmaci utili

Vedi Commenti

Lascia un Commento
X
Titolo
Età
Sesso
Nome